Veneto: sostegno alla competitivita’ delle imprese nelle destinazioni turistiche – POR FESR 2014-2020

AMBITO AGEVOLAZIONE
Regionale

STANZIAMENTO
€ 1.600.000

SOGGETTO GESTORE
Regione Veneto

 

DESCRIZIONE

Strategia d’Area dell’Area interna Unione Montana Comelico "La Valle dello Star Bene", POR FESR 2014-2020, Asse 3, Azione 3.3.4: tre bandi per il sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa.

Contributi alle nuove imprese anche complementari al settore turistico tradizionale (300mila euro)

Il bando è finalizzato a promuovere e sostenere l’attivazione di nuove imprese, anche complementari al settore turistico tradizionale, per la realizzazione di prodotti turistici nuovi rispetto al contesto, con ciò intendendosi l’adeguatezza dell’innovazione o della soluzione che si vuole promuovere rispetto al problema individuato.

Sono ammesse al sostegno le nuove micro, piccole e medie imprese (PMI), indipendentemente dalla loro forma giuridica, come definite dalla Raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 6 maggio 2003 e dal Decreto del Ministero delle Attività Produttive 18 aprile 2005 “Adeguamento alla disciplina comunitaria dei criteri di individuazione di piccole e medie imprese”. Le imprese possono essere anche complementari al settore turistico tradizionale.

Sono ammissibili al sostegno le seguenti tipologie di operazione:

  • attivazione di imprese anche complementari al settore turistico tradizionale, a carattere innovativo rispetto al contesto, in grado di favorire lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi finalizzati alla costruzione dell’offerta turistica adventure – sport, slow o leisure bike ed escursionismo.

Contributi alle imprese per lo sviluppo e consolidamento di reti d’imprese e/o club di prodotto (300mila euro)

Il bando è finalizzato a promuovere e sostenere l’avvio, sviluppo e consolidamento di “club di prodotto” nella forma di Reti di imprese con “contratto di Rete”, per favorire il riposizionamento differenziato delle imprese che ne fanno parte e – conseguentemente – della destinazione turistica o dei territori in cui operano, nonché lo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi servizi, tenendo conto delle mutate esigenze della domanda turistica sulla base di specifiche analisi di mercato, inoltre, concorre a realizzare gli obiettivi della strategia EUSALP.

Potranno accedere al sostegno del bando, le Reti di micro, piccole, medie imprese che, al momento della presentazione della domanda, risultino costituite con forma giuridica di “contratto di Rete”, come definito dalla legislazione vigente. Il contratto di Rete tra le imprese aderenti dovrà prevedere l’obbligo per ciascun Retista di rispettare integralmente la “carta dei Servizi” del “club di prodotto” e, nel caso della Rete-contratto. Sono ammesse al sostegno le Reti composte da almeno 9 micro, piccole e medie imprese (PMI), indipendentemente dalla loro forma giuridica, come definite dalla Raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 6 maggio 2003 e dal Decreto del Ministero delle Attività Produttive 18 aprile 2005 “Adeguamento alla disciplina comunitaria dei criteri di individuazione di piccole e medie imprese”, con un’unità operativa attiva e iscritte al Registro delle imprese presso la CCIAA competente per detto territorio.

Le imprese possono essere anche complementari al settore turistico tradizionale.

Sono ammissibili al sostegno gli interventi di avvio, sviluppo e consolidamento di “club di prodotto” nella forma di Reti di imprese, che:

  • favoriscano il riposizionamento differenziato delle imprese e della destinazione oggetto del bando, identificata con l’Area interna Unione Montana Comelico (Comelico Superiore, Danta di Cadore, San Nicolò di Comelico, San Pietro di Cadore, Santo Stefano di Cadore), nonché lo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi servizi;
  • siano altresì volti a rendere la destinazione attrattiva rispetto a delle specifiche famiglie motivazionali della domanda individuate come strategiche per l’Area interna Unione Montana Comelico: sport ed attività all’aria aperta durante tutto l’arco dell’anno con particolare riferimento al cicloturismo e all’escursionismo.

Gli interventi dovranno concorrere al perseguimento dell’idea guida della strategia dell’Area interna, “La valle dello star bene”.

In particolare saranno concessi contributi per sostenere:

  • a. l’ideazione di club di prodotto (analisi di mercato, individuazione di nicchie e segmenti della domanda, attività di benchmark con buone prassi, formazione, strumenti innovativi);
  • b. l’avvio e costituzione di club di prodotto, anche attraverso l’acquisto e la realizzazione di “beni di club” e/o la condivisione di servizi specialistici, la gestione e le attività di marketing networking, dynamic packaging, a favore delle imprese aderenti al club e a beni strumentali alle diverse tipologie di club;
  • c. lo sviluppo e il consolidamento di club di prodotto esistenti.

Contributi per investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico (un milione di euro)

Il bando è finalizzato a promuovere e sostenere investimenti nel sistema ricettivo turistico che favoriscano l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa stessa e/o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva, in modo da consentire nel complesso la rigenerazione e il riposizionamento dell’impresa, concorrendo nel contempo a realizzare gli obiettivi della strategia EUSALP.

Possono presentare domanda di sostegno le micro, piccole e medie imprese (PMI), indipendentemente dalla loro forma giuridica, come definite dalla Raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 6 maggio 2003 e dal Decreto del Ministero delle Attività Produttive 18 aprile 2005 “Adeguamento alla disciplina comunitaria dei criteri di individuazione di piccole e medie imprese” che:

  • a) sono regolarmente iscritte nel registro delle imprese o al R.E.A. e attive presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, competente per il territorio oggetto del bando; le imprese aventi sede legale in altro Stato comunitario devono essere in possesso di analoghi requisiti in conformità alla legislazione ivi vigente;
  • b) gestiscono e/o sono proprietarie di strutture ricettive attive, la cui sede operativa, nella quale realizzare il progetto, rientra negli ambiti territoriali individuati nel bando;
  • c) sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e non sono in stato di liquidazione o di fallimento e non essere soggetta a procedure di fallimento o di concordato preventivo;
  • d) presentano una situazione di regolarità contributiva previdenziale e assistenziale;
  • e) non presentano le caratteristiche di impresa in difficoltà così come definite dall’articolo 2, punto 18, del Regolamento (UE) n. 651 del 17 giugno 2014;
  • f) rispettare il criterio generale per la concessione di sovvenzioni, contributi, vantaggi economici comunque denominati e le disposizioni attuative previste della legge regionale 11 maggio 2018, n. 16.

Sono ammissibili al sostegno le seguenti tipologie di operazione: interventi sulle strutture ricettive volti a favorire l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa stessa e/o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva.

In tal senso potranno essere considerati ammissibili interventi che nel loro complesso consentano la rigenerazione e il riposizionamento dell’impresa. Tali investimenti saranno finalizzati a innovare e differenziare l’attuale tipologia di offerta, favorendo lo sviluppo di nuovi prodotti turistici e/o la differenziazione dei prodotti attuali, l’allungamento della tradizionale "stagione turistica", valorizzando specifiche risorse locali, riposizionando le imprese e le destinazioni per intercettare nuove tipologie e flussi di turisti e rispondere così alle aspettative del mercato e alle nuove famiglie motivazionali della domanda turistica. Sono ammissibili iniziative, opere e investimenti realizzati nelle strutture ricettive per fornire ai turisti, a pagamento, alloggio temporaneo non residenziale e altri servizi durante il soggiorno del cliente.

Budget complessivo: 1,6 milioni di euro.

 

BENEFICIARI E FINALITA’

BENEFICIARI
Consorzio; Impresa o Professionista; Cooperativa

DIMENSIONE BENEFICIARI
micro impresa; piccola impresa; media impresa;

SETTORE
Turismo; Servizi

 

INCENTIVI E SPESE

TIPOLOGIA AGEVOLAZIONE
Contributo

Contributi alle nuove imprese anche complementari al settore turistico tradizionale

Il sostegno, a fondo perduto, è assegnato in misura pari al 50% della spesa ammessa effettivamente sostenuta e pagata per la realizzazione del progetto. Il sostegno è concesso: 

  • nel limite massimo di euro 100.000 corrispondenti ad una spesa rendicontata e ammessa a sostegno pari o superiore ad euro 200.000, IVA esclusa;
  • nel limite minimo di euro 20.000 corrispondenti ad una spesa rendicontata e ammessa a sostegno pari ad euro 40.000, IVA esclusa.

Non sono ammesse le domande di sostegno i cui progetti comportino spese ritenute ammissibili inferiori ad euro 40.000, IVA esclusa.

La spesa rendicontata e ritenuta ammissibile dovrà essere almeno pari a euro 40.000, IVA esclusa e corrispondere alla totale realizzazione del progetto ammesso al sostegno o, quantomeno, al raggiungimento dell’obiettivo per cui l’intervento è stato ammesso a finanziamento.

Contributi alle imprese per lo sviluppo e consolidamento di reti d’imprese e/o club di prodotto

Il sostegno, a fondo perduto, è assegnato in misura pari al 50% della spesa ammessa effettivamente sostenuta e pagata per la realizzazione del progetto. Il sostegno è concesso: 

  • nel limite massimo di euro 200.000 corrispondenti ad una spesa rendicontata e ammessa a sostegno pari o superiore ad euro 400.000, IVA esclusa;
  • nel limite minimo di euro 30.000 corrispondenti ad una spesa rendicontata e ammessa a sostegno pari ad euro 60.000, IVA esclusa. 

Non sono ammesse le domande di sostegno i cui progetti comportino spese ritenute ammissibili inferiori ad euro 60.000, IVA esclusa. 

A pena di revoca, in fase di rendicontazione, la spesa rendicontata e ritenuta ammissibile dovrà essere almeno pari a euro 60.000, IVA esclusa e corrispondere alla totale realizzazione del progetto ammesso al sostegno o, quantomeno, al raggiungimento dell’obiettivo per cui l’intervento è stato ammesso a finanziamento.

Contributi per investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico

L’impresa richiedente il sostegno dovrà scegliere il regime di aiuto per l’erogazione del sostegno:

  • a) regime di aiuti ai sensi e nei limiti del Regolamento (UE) “de minimis” n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013.
  • b) regime di aiuti compatibili con il mercato interno ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014, articolo 17 “Aiuti agli investimenti a favore delle PMI”.

Il regime d’aiuto sarà selezionato dall’impresa richiedente all’interno del quadro “Dati specifici” della domanda in SIU. Il regime di aiuto selezionato non potrà esser modificato dopo i termini di scadenza delle domande di contributo, pena la revoca totale del contributo.

Scelta da parte dell’impresa del regime di aiuti de minimis

Sono ammissibili gli interventi con importi complessivi di spesa ammissibile non inferiori a € 70.000 e fino ad un massimo di € 250.000. Con il presente bando si stabilisce che l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 50% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto fermo restando l’aiuto massimo di € 125.000.

Scelta da parte dell’impresa richiedente del regime di aiuti compatibili con il mercato interno

Sono ammissibili interventi con importi complessivi di spesa ammissibile non inferiori a € 70.000 e fino ad un massimo di € 500.000. Per le micro e piccole imprese l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 20% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto. Per le medie imprese l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 10% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto.

Investimento minimo

€ 40.000

Investimento massimo

€ 0

 

TEMPISTICA INVESTIMENTO

L’apertura dei termini per la compilazione e la presentazione della domanda di sostegno è prevista a partire dalle ore 15.00 del 28 maggio 2019, fino alle ore 17.00 del 28 agosto 2019.

DATA APERTURA
28/05/2019

DATA CHIUSURA
28/08/2019

 

Clausola di esclusione di responsabilità
Warrant Hub S.p.A. non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il contenuto della scheda e ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale e/o Bollettini Ufficiali Regionali e/o qualsiasi altra pubblicazione ufficiale. Warrant Hub S.p.A — Corso Mazzini,11 – 42015 Correggio (RE) Italia – Tel. 0522 7337 – Fax. 0522 692586

Categories

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie e alla conservazione sul tuo dispositivo. Leggi l'Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi