Valle d’Aosta: contributi alle imprese innovative

AMBITO AGEVOLAZIONE
Regionale

STANZIAMENTO
€ 0

SOGGETTO GESTORE
Regione Autonoma Valle d’Aosta

 

DESCRIZIONE

Azione rivolta alle microimprese e alle piccole imprese valdostane che svolgono attività innovativa.

Con Deliberazione n. 1259 del 23 settembre 2016, pubblicata sul BUR n. 47 del 25 ottobre 2016, sono stati approvati criteri e modalità per la concessione dei contributi previsti dalla LR. 14/2011, in sostituzione di quelli approvati con DGR n. 275/2015, di cui al bando in oggetto.

L’azione è finalizzata a promuovere la nascita e la crescita di imprese innovative.

Possono accedere ai contributi le nuove imprese innovative classificate come piccole imprese e microimprese e con sede operativa in Valle d’Aosta.

Sono considerate imprese innovative le imprese che possono dimostrare che i costi per attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale rappresentano almeno il 15% del totale dei costi operativi in almeno uno dei tre anni precedenti la concessione del contributo.

Nel caso di start-up senza antefatti finanziari, sono considerate imprese innovative quelle che possono dimostrare che le spese per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale rappresentano almeno il 15% del totale dei costi operativi, riferiti ad un periodo almeno semestrale.

________________________

Sul BUR n. 22 del 3 giugno 2015 la Regione Valle d’Aosta ha comunicato l’aggiornamento dei criteri per l’erogazione dei contributi alle imprese innovative di cui al bando in oggetto.

Al fine di ottimizzare la gestione delle risorse finanziarie destinate allo sviluppo delle attività produttive locali, compatibilmente con i limiti imposti alla spesa pubblica regionale, e in attuazione di quanto disposto dall’articolo 12, comma 1, della legge regionale n. 18 del 13 dicembre 2013 (vedla documentazione specifica) sono state apportate modifiche allla legge regionale n. 14 del 14 giugno 2011 "Interventi regionali in favore delle nuove imprese innovative" (vedi links) di cui al bando in oggetto.

Possono beneficiare dei contributi le imprese innovative non quotate, classificate come piccole imprese, secondo la normativa europea vigente, che non hanno ancora distribuito utili e che non sono state costituite a seguito di fusione. Per beneficiare dei contributi, le imprese devono, al momento della presentazione della domanda:

  • essere costituite da non più di tre anni;
  • essere operative da non meno di sei mesi.

Sono considerate innovative le imprese che, alternativamente:

  • possono dimostrare, attraverso una valutazione eseguita da un esperto esterno, che in un futuro prevedibile svilupperanno prodotti, servizi o processi nuovi o sensibilmente migliorati rispetto allo stato dell’arte nel settore interessato e che comportano un rischio di insuccesso tecnologico o industriale;
  • possono dimostrare di aver sostenuto costi di ricerca e di sviluppo di almeno il 10% del totale dei costi di esercizio in almeno uno dei tre anni precedenti la concessione dell’aiuto, oppure, nel caso di una start-up senza dati finanziari precedenti, nella revisione contabile dell’esercizio finanziario in corso, come certificato da un revisore dei conti esterno.".

_____________________

Con Deliberazione n. 1259 del 23 settembre 2016, pubblicata sul BUR n. 47 del 25 ottobre 2016, sono stati approvati criteri e modalità per la concessione dei contributi previsti dalla LR. 14/2011, in sostituzione di quelli approvati con DGR n. 275/2015, di cui al bando in oggetto.

Finalità del bando è favorire la nascita e la crescita di nuove imprese innovative.

Possono beneficiare di tali incentivi le nuove piccole imprese e microimprese innovative, che non hanno ancora distribuito utili e che non sono state costituite a seguito di fusione.

Le imprese devono:

  • essere costituite da non più di cinque anni;
  • essere iscritte al Registro imprese;
  • essere operative da non meno di 6 mesi,
  • avere sede operativa in Valle d’Aosta.

Sono considerate innovative le imprese che possono dimostrare che i costi di ricerca e di sviluppo sperimentale rappresentano almeno il 10% del totale dei costi di esercizio in almeno uno dei tre anni precedenti la concessione del contributo.

L’attività finanziata deve essere svolta prevalentemente nella sede operativa valdostana

Il programma di investimento può avere ad oggetto l’acquisizione di: 

  • impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, nuovi di fabbrica, funzionali alla realizzazione del piano;
  • brevetti e licenze;
  • know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate;
  • consulenze specialistiche.

Il piano di sviluppo deve essere caratterizzato da un significativo contenuto tecnologico e innovativo ed essere mirato a sviluppare nuovi prodotti o servizi o essere finalizzato alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica o privata.

I piani di sviluppo devono avere durata non inferiore ad un anno e non superiore a tre anni.

 

BENEFICIARI E FINALITA’

BENEFICIARI
Consorzio; Impresa o Professionista; Cooperativa

DIMENSIONE BENEFICIARI
micro impresa; piccola impresa

SETTORE
Industria; Turismo; Commercio; Costruzioni; Audiovisivo; Servizi; ICT; Trasporti; Energia; Agricoltura; Sanità; Cultura; Farmaceutico; Alimentare

 

INCENTIVI E SPESE

TIPOLOGIA AGEVOLAZIONE
Contributo

La concessione di contributi avverà in una misura massima pari al 75% dei costi ammissibili.

I contributi concedibili ad ogni beneficiario non possono superare il limite complessivo di 300.000 euro e il limite annuale di 150.000 euro.

Sono ammesse a finanziamento le spese per:

a) personale dipendente;
b) consulenze tecniche;
c) strumentazioni ed attrezzature;
d) competenze tecniche e brevetti;
e) locazione di immobili e relative utenze.

Le spese c) e d) devono rappresentare almeno il 30% del totale delle spese.

______________________

Sul BUR n. 22 del 3 giugno 2015 la Regione Valle d’Aosta ha comunicato l’aggiornamento dei criteri per l’erogazione dei contributi alle imprese innovative di cui al bando in oggetto.

I contributi sono concessi nella misura massima del 60% delle spese previste per la realizzazione di piani di sviluppo delle imprese e nei limiti dell’importo massimo di 150.000 euro per impresa. I contributi sono erogati per stati di avanzamento annuali che non possono superare l’importo annuo di 75.000 euro per impresa.

Sono ammissibili a contributo le spese previste per la realizzazione di piani di sviluppo che individuano gli obiettivi di crescita dell’impresa e dimostrano la possibilità del loro raggiungimento e la loro sostenibilità finanziaria.

_____________________

Con Deliberazione n. 1259 del 23 settembre 2016, pubblicata sul BUR n. 47 del 25 ottobre 2016, sono stati approvati criteri e modalità per la concessione dei contributi previsti dalla LR. 14/2011, in sostituzione di quelli approvati con DGR n. 275/2015, di cui al bando in oggetto.

I contributi sono concessi nella misura massima del 60% delle spese ammissibili per la realizzazione di piani di sviluppo delle imprese e nei limiti dell’importo massimo variabile da 50.000 euro a 150.000 euro a seconda del settore in cui opera l’impresa.

Consulenze; Impianti e Macchinari; Brevetti; Software; Costi del personale

Investimento minimo

€ 0

Investimento massimo

€ 0

 

TEMPISTICA INVESTIMENTO

Le domande di contributo devono essere presentate in bollo alla struttura competente in materia di industria prima della realizzazione dei relativi interventi, sulla modulistica da questa predisposta.

________________

Con Deliberazione n. 1259 del 23 settembre 2016, pubblicata sul BUR n. 47 del 25 ottobre 2016, sono stati approvati criteri e modalità per la concessione dei contributi previsti dalla LR. 14/2011, in sostituzione di quelli approvati con DGR n. 275/2015, di cui al bando in oggetto.

Le domande di contributo devono essere presentate alla Struttura ricerca, innovazione e qualità prima dell’avvio del piano di sviluppo utilizzando la modulistica predisposta. In alternativa al procedimento a sportello, possono essere emanati specifici bandi.

DATA APERTURA

DATA CHIUSURA

 

Clausola di esclusione di responsabilità
Warrant Group srl non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il contenuto della scheda e ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale e/o Bollettini Ufficiali Regionali e/o qualsiasi altra pubblicazione ufficiale. Warrant Group S.r.l — Corso Mazzini,11 – 42015 Correggio (RE) Italia – Tel. 0522 7337 – Fax. 0522 692586

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie e alla conservazione sul tuo dispositivo. Leggi l'Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi