Toscana: microcredito per la nascita di nuove imprese giovanili, femminili – Azione 3.5.1 POR FESR 2014-2020

AMBITO AGEVOLAZIONE
Regionale

STANZIAMENTO
€ 36.575.120

SOGGETTO GESTORE
Regione Toscana

 

DESCRIZIONE

Bando di attuazione del POR FESR 2014-2020, Azione 3.5.1 a1 e a2 “Microcredito a sostegno della nascita di nuove imprese giovanili, femminili e dei destinatari di ammortizzatori sociali nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario”.

Con Decreto dirigenziale n. 13454 del 22 agosto 2018, pubblicato sul Bur n. 36 del 5 settembre 2018, è stato approvato il nuovo bando "Creazione impresa giovanile, femminile e dei destinatari di ammortizzatori sociali" a valere sull’Azione 3.5.1 del POR FESR 2014-2020.

La Regione Toscana, al fine di consolidare lo sviluppo economico ed accrescere i livelli di occupazione giovanile, femminile e dei destinatari di ammortizzatori sociali, intende agevolare l’avvio di micro e piccole iniziative imprenditoriali, tramite la concessione di agevolazioni sotto forma di microcredito, in attuazione del POR FESR 2014/2020 per le seguenti sub azioni dell’azione 3.5.1. “Interventi di supporto alla nascita di nuove imprese sia attraverso incentivi diretti, sia attraverso l’offerta di servizi, sia attraverso interventi di microfinanza”:

  • Sub a.1) – MPMI manifatturiere,
  • Sub a.2) – MPMI del turismo, commercio, cultura e terziario.

Il progetto oggetto dell’agevolazione deve essere realizzato e localizzato nel territorio della Regione Toscana.

Come previsto dalla delibera di Giunta Regionale n. 926 del 19/09/2016 è stato costituito uno strumento finanziario, ai sensi dell’articolo 37 del Reg. UE n. 1303/2013, nella forma del microcredito, con una dotazione iniziale pari a Euro 16.380.213 così ripartita:

  • Creazione impresa manifatturiero 3.5.1 a 1): Euro 5.984.343,6 con riserva di Euro 73.068 per l’Area interna Casentino Valtiberina (D.G.R. 1148/2016);
  • Creazione impresa turismo, commercio, cultura e terziario 3.5.1 a2): Euro 10.395.870, con riserva di Euro 126.932 per l’Area interna Casentino Valtiberina (D.G.R. 1148/2016).

Possono presentare domanda:

  • le Micro e Piccole Imprese (MPI) così come definite dall’allegato 1 del Reg. (UE) n. 651/2014 definite giovanili, femminili oppure di destinatari di ammortizzatori sociali ai sensi della L.R. 35/2000 e smi la cui costituzione è avvenuta nel corso dei due anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso all’agevolazione;
  • persone fisiche intenzionate ad avviare un’attività imprenditoriale che costituiranno una Micro o Piccola Impresa (MPI) così come definite dall’allegato 1 del Reg. (UE) n. 651/2014 definita giovanili, femminili oppure di destinatari di ammortizzatori sociali ai sensi della L.R. 35/2000 e smi, entro sei mesi dalla data di presentazione della domanda.

__________

Con Decreto dirigenziale n. 12603 del 31 agosto 2017, pubblicato sul Bur n. 37 del 13 settembre 2017, è stato approvato un nuovo bando per il microcredito a sostegno della nascita di nuove imprese giovanili, femminili e dei destinatari di ammortizzatori sociali nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario.

Possono presentare domanda:

  • le Micro e Piccole Imprese (MPI) così come definite dall’allegato 1 del Reg. (UE) n. 651/2014 definite giovanili, femminili oppure di destinatari di ammortizzatori sociali ai sensi della L.R. 35/2000 e smi la cui costituzione è avvenuta nel corso dei due anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso all’agevolazione;
  • persone fisiche intenzionate ad avviare un’attività imprenditoriale che costituiranno una Micro o Piccola Impresa (MPI) o un attività di libero professionista così come definita dall’allegato 1 del Reg. (UE) n. 651/2014 e definita giovanile, femminile oppure di destinatari di ammortizzatori sociali ai sensi della L.R. 35/2000 e smi

Le imprese devono esercitare nel territorio della Regione Toscana un’attività identificata come prevalente rientrante in uno dei seguenti codici ISTAT ATECO 2007:

B – Estrazione di minerali da cave e miniere
C – Attività manifatturiere
D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
F – Costruzioni
G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio, con esclusione delle seguenti categorie: 45.11.02, 45.19.02, 45.31.02, 45.40.12, 45.40.22 e del gruppo 46.1
H – Trasporto e magazzinaggio
I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
J – Servizi di informazione e comunicazione
M – Attività professionali, scientifiche e tecniche
N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
P – Istruzione, limitatamente al gruppo 85.52
Q – Sanità e assistenza sociale, ad eccezione del gruppo 86.1
R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento
S – Altre attività di servizi, limitatamente alla divisione 95 e 96.

__________

Con Decreto dirigenziale n. 12155 del 17 luglio 2018, pubblicato sul Bur n. 31 del 1 agosto 2018, è stato approvato l’incremento della dotazione finanziaria e la chiusura del bando di cui alla DGR n. 12603/2018 al 10 agosto 2018 in previsione dell’approvazione del nuovo bando.

La dotazione è aumentata per un importo di euro 20.194.907,53 (al netto della riserva di efficacia) e che pertanto presenta una dotazione finanziaria complessiva di euro 36.575.120,40

__________

Con Decreto dirigenziale n. 13454 del 22 agosto 2018, pubblicato sul Bur n. 36 del 5 settembre 2018, è stato approvato il nuovo bando "Creazione impresa giovanile, femminile e dei destinatari di ammortizzatori sociali" a valere sull’Azione 3.5.1 del POR FESR 2014-2020.

Possono presentare domanda:

  • le Micro e Piccole Imprese (MPI) così come definite dall’allegato 1 del Reg. (UE) n. 651/2014 definite giovanili, femminili oppure di destinatari di ammortizzatori sociali ai sensi della L.R. 35/2000 e smi la cui costituzione è avvenuta nel corso dei due anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso all’agevolazione;
  • persone fisiche intenzionate ad avviare, entro sei mesi dalla data di comunicazione dell’ammissione della domanda alla persona fisica, un’attività imprenditoriale che costituiranno una Micro o Piccola Impresa (MPI) o un attività di libero professionista così come definita dall’allegato 1 del Reg. (UE) n. 651/2014 e definita giovanile, femminile oppure di destinatari di ammortizzatori sociali ai sensi della L.R. 35/2000 e smi

Le imprese devono esercitare nel territorio della Regione Toscana un’attività identificata come prevalente rientrante in uno dei seguenti codici ISTAT ATECO 2007:

  • B – Estrazione di minerali da cave e miniere 
  • C – Attività manifatturiere 
  • D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata 
  • E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento 
  • F – Costruzioni
  • G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio, con esclusione delle seguenti categorie: 45.11.02, 45.19.02, 45.31.02, 45.40.12, 45.40.22 e del gruppo 46.1 
  • H – Trasporto e magazzinaggio 
  • I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione 
  • J – Servizi di informazione e comunicazione 
  • M – Attività professionali, scientifiche e tecniche 
  • N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese 
  • P – Istruzione, limitatamente al gruppo 85.52 
  • Q – Sanità e assistenza sociale, ad eccezione del gruppo 86.1 
  • R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento 
  • S – Altre attività di servizi, limitatamente alla divisione 95 e 96.

Lo strumento finanziario nella forma del microcredito è costituito ai sensi dell’articolo 37 del Reg. UE n. 1303/2013 con la dotazione delle risorse derivanti dal piano finanziario dell’azione 3.5.1 del POR Fesr 2014-2020.

Sulla dotazione, comprensiva delle riserve “Interventi ubicati lungo la Via Francigena” e “Accordo di Massa” di cui alla delibera di G.R. n. 586/2018, potranno essere stabilite successive ulteriori riserve nonché incrementi di risorse POR FESR Toscana 2014-2020, regionali e/o nazionali, al fine di aumentarne l’efficacia, sulla base di specifici atti della Giunta Regionale.

 

BENEFICIARI E FINALITA’

BENEFICIARI
Impresa o Professionista; Privato; Cooperativa

DIMENSIONE BENEFICIARI
micro impresa; piccola impresa;

SETTORE
Industria; Turismo; Commercio; Costruzioni; Audiovisivo; Servizi; ICT; Trasporti; Energia; Sanità; Cultura; Sociale – No Profit – Altro; Farmaceutico; Alimentare

 

INCENTIVI E SPESE

TIPOLOGIA AGEVOLAZIONE
Finanziamento

Il costo totale ammissibile del progetto presentato a valere sul bando non deve essere inferiore a € 8.000 né superiore a € 35.000.

L’agevolazione viene concessa nella forma del finanziamento agevolato a tasso zero, nella misura del 70% del costo totale ammissibile, ovvero di importo non superiore a € 24.500.

La durata del finanziamento è di 7 anni (84 mesi di cui 18 di preammortamento).

È previsto inoltre un preammortamento tecnico massimo di 3 mesi.

Investimento minimo

€ 0

Investimento massimo

€ 0

 

TEMPISTICA INVESTIMENTO

La domanda di aiuto deve essere inoltrata esclusivamente tramite il canale on-line accedendo al portale tramite il sito Internet http://www.toscanamuove.it, per via telematica, a partire dalle ore 9.00 del 1 marzo 2017 fino ad esaurimento delle risorse.

______

Con Decreto dirigenziale n. 12603 del 31 agosto 2017, pubblicato sul Bur n. 37 del 13 settembre 2017, è stato approvato un nuovo bando per il microcredito a sostegno della nascita di nuove imprese giovanili, femminili e dei destinatari di ammortizzatori sociali nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario.

La domanda di aiuto deve essere inoltrata esclusivamente tramite il canale on-line accedendo al portale tramite il sito Internet http://www.toscanamuove.it., per via telematica, a partire dalle ore 9.00 del 18 settembre 2017 fino ad esaurimento delle risorse.

______

Con Deliberazione n. 729 del 2 luglio 2018, pubblicata sul Bur n. 28 dell’11 luglio 2018, sono stati approvati nuovi indirizzi per l’attivazione degli aiuti agli investimenti nella forma del microcredito per la creazione d’impresa.

Il bando disciplinerà i tempi e le modalità di presentazione delle domande di finanziamento in funzione delle risorse disponibili. La fase della presentazione della domanda di agevolazione sarà gestita sul portale dell’ RTI “Toscana muove” che provvederà all’istruttoria e valutazione dei progetti secondo una procedura a sportello.

__________

Con Decreto dirigenziale n. 12155 del 17 luglio 2018, pubblicato sul Bur n. 31 del 1 agosto 2018, è stato approvato l’incremento della dotazione finanziaria e la chiusura del bando di cui alla DGR n. 12603/2018 al 10 agosto 2018 in previsione dell’approvazione del nuovo bando.

__________

Con Decreto dirigenziale n. 13454 del 22 agosto 2018, pubblicato sul Bur n. 36 del 5 settembre 2018, è stato approvato il nuovo bando "Creazione impresa giovanile, femminile e dei destinatari di ammortizzatori sociali" a valere sull’Azione 3.5.1 del POR FESR 2014-2020. 

Le domande possono essere presentate a partire dal 20 settembre 2018.

DATA APERTURA
18/09/2017

DATA CHIUSURA

 

Clausola di esclusione di responsabilità
Warrant Group srl non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il contenuto della scheda e ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale e/o Bollettini Ufficiali Regionali e/o qualsiasi altra pubblicazione ufficiale. Warrant Group S.r.l — Corso Mazzini,11 – 42015 Correggio (RE) Italia – Tel. 0522 7337 – Fax. 0522 692586

Categories

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie e alla conservazione sul tuo dispositivo. Leggi l'Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi