Sardegna: supporto PMI per infrastrutture di ricarica accessibili al pubblico lungo le principali reti viarie – FSC 2014-2020

AMBITO AGEVOLAZIONE
Regionale

STANZIAMENTO
€ 2.400.000

SOGGETTO GESTORE
Regione Autonoma Sardegna

 

DESCRIZIONE

Disposizioni attuative per "Azioni di supporto alle PMI per la realizzazione di infrastrutture di ricarica accessibili al pubblico lungo le principali reti viarie di collegamento della Sardegna", relativo al Fondo di Sviluppo e Coesione 2014/2020. Linea d’Azione 1.2.2.

Sono ammesse a beneficiare degli aiuti regolamentati dalle presenti disposizioni attuative, le piccole e medie imprese che dispongono di aree private accessibili al pubblico ubicate in comuni che confinano con le principali reti viarie di collegamento della Sardegna (SS 131, SS 131dcn, SS 729 (Nuova Sassari-Olbia), SS 130, SS 125, SS 554 e SS 195). 

Sono ammessi tutti i settori compatibili con la fornitura del servizio di ricarica in aree accessibili al pubblico (es. distributori di carburanti, attività commerciali, autorimesse, ecc.). 

La ricarica rapida deve avere le seguenti caratteristiche minime: potenza 43 kW CA – 22kW, 44-50 kW CC. Stante l’attuale diversità di veicoli elettrici con tecnologie di ricarica (corrente alternata o continua) e connettori diversi tra loro, per poter essere in grado di ricaricare il maggior numero di veicoli, è necessario prevedere punti di ricarica con i seguenti diversi tre tipi di connettori:

  • connettori mobili di tipo 2 per la ricarica rapida in modo 3 (CA);
  • connettori mobili per ricarica rapida in modo 4 (CC) sistema CHAdeMO;
  • connettori mobili per ricarica rapida in modo 4 (CC) sistema Combined Charging System (Combo2).

Budget: euro 2.400.000.

 

BENEFICIARI E FINALITA’

BENEFICIARI
Consorzio; Impresa o Professionista; Cooperativa

DIMENSIONE BENEFICIARI
micro impresa; piccola impresa

SETTORE
Servizi; ICT; Trasporti; Energia

 

INCENTIVI E SPESE

TIPOLOGIA AGEVOLAZIONE
Contributo

Gli aiuti sono concessi nei limiti e alle condizioni previste dal Reg. (UE) n. 1407/2014 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti «de minimis».

L’importo complessivo degli aiuti «de minimis» concessi ad un’impresa unica non può superare 200.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari. L’aiuto è erogato nella forma di sovvenzione fino al 75% dei costi ammissibili e fino a un massimo di 30.000 euro per proposta ammissibile.

Investimento minimo

€ 0

Investimento massimo

€ 0

 

TEMPISTICA INVESTIMENTO

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del 25 maggio 2021 e fino alle ore 14.00 del 28 settembre 2021 esclusivamente attraverso il sistema SIPES RAS. 

DATA APERTURA
25/05/2021

DATA CHIUSURA
28/09/2021

 

Clausola di esclusione di responsabilità
Warrant Hub S.p.A. non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il contenuto della scheda e ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale e/o Bollettini Ufficiali Regionali e/o qualsiasi altra pubblicazione ufficiale. Warrant Hub S.p.A — Corso Mazzini,11 – 42015 Correggio (RE) Italia – Tel. 0522 7337 – Fax. 0522 692586

Categories

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie e alla conservazione sul tuo dispositivo. Leggi l'Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi