Puglia: Quinto bando NIDI – Nuove Iniziative Di Impresa

AMBITO AGEVOLAZIONE
Regionale

STANZIAMENTO
€ 54.000.000

SOGGETTO GESTORE
Regione Puglia

 

DESCRIZIONE

Bando per il sostegno alla creazione di nuove imprese, nell’ambito del Progetto NIDI – Nuove Iniziative Di Impresa.

Il bando in oggetto è destinato a sostenere soggetti appartenenti a categorie svantaggiate che intendano avviare, sul territorio della regione Puglia, un’iniziativa imprenditoriale nella forma della microimpresa

Per essere finanziabili a valere sul bando in oggetto, le Nuove Iniziative d’Impresa dovranno essere partecipate per almeno il 50%, sia del capitale sia del numero di soci, da soggetti svantaggiati appartenenti, alla data di presentazione della domanda preliminare, ad almeno una delle seguenti categorie:

  • giovani con età tra 18 anni e 35 anni;
  • donne di età superiore a 18 anni;
  • soggetti che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato nell’ultimo mese;
  • persone in procinto di perdere un posto di lavoro riconducibili alle seguenti fattispecie:
    – i dipendenti di imprese poste in liquidazione o soggette a procedura concorsuale e i dipendenti delle imprese confiscate;
    – i dipendenti di imprese posti in mobilità, collocati in NASPI;
    – i dipendenti di imprese posti in Cassa Integrazione Guadagni o beneficiari di ammortizzatori sociali in deroga gestiti dalla Regione Puglia;
  • i titolari di partita IVA in regime di mono-committenza non iscritti al registro delle imprese che, nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda telematica preliminare, abbiano emesso fatture per un imponibile inferiore a 30.000 euro verso non pi di due differenti committenti;
  • i soci lavoratori e gli amministratori di cooperative sociali assegnatarie di beni immobili confiscati;
  • i soci e amministratori delle imprese, costituite in forma di società, che abbiano firmato l’atto di impegno e regolamentazione dei rapporti nell’ambito del progetto finanziato dal bando PIN – Pugliesi Innovativi.

Sono soggetti beneficiari delle agevolazioni le micro e le piccole imprese costituite o da costituirsi nelle seguenti forme giuridiche:

  • ditta individuale;
  • società in nome collettivo;
  • società in accomandita semplice;
  • società cooperativa;
  • società a responsabilità limitata;
  • associazione tra professionisti.

Possono presentare domanda preliminare di accesso alle agevolazioni le imprese che operino o che prevedano di operare nei seguenti settori:

  • a. attività manifatturiere (le attività agroalimentari sono ammissibili se l’impresa non effettua la prima lavorazione del prodotto agricolo);
  • b. costruzioni ed edilizia;
  • c. riparazione di autoveicoli e motocicli;
  • d. attività di bed & breakfast imprenditoriale e affittacamere;
  • e. ristorazione con cucina (sono escluse le attività di ristorazione senza cucina quali bar, birrerie, pasticcerie, gelaterie, caffetterie, ecc.);
  • f. servizi di informazione e comunicazione;
  • g. attività professionali, scientifiche e tecniche;
  • h. agenzie di viaggio;
  • i. servizi di supporto alle imprese;
  • j. istruzione;
  • k. sanità;
  • l. assistenza sociale non residenziale;
  • m. attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (sono escluse le attività delle lotterie, scommesse e case da gioco);
  • n. attività di servizi per la persona;
  • o. traslochi, magazzinaggio, attività di supporto ai trasporti, servizi postali e attività di corriere;
  • p. commercio elettronico.

Le risorse complessive disponibili destinate al Fondo Nuove Iniziative d’Impresa per l’erogazione delle agevolazioni a valere sul bando in oggetto  ammontano a euro 54.000.000.

 

BENEFICIARI E FINALITA’

BENEFICIARI
Impresa o Professionista; Privato; Cooperativa

DIMENSIONE BENEFICIARI
micro impresa; piccola impresa;

SETTORE
Industria; Turismo; Commercio; Costruzioni; Audiovisivo; Servizi; ICT; Bancario – Assicurativo; Trasporti; Energia; Sanità; Cultura; Sociale – No Profit – Altro; Farmaceutico; Alimentare

 

INCENTIVI E SPESE

TIPOLOGIA AGEVOLAZIONE
Contributo; Finanziamento

Delle risorse complessive disponibili a valere sul bando in oggetto, si destinano:

  • euro 27.000.000 per l’istituzione di uno strumento di ingegneria finanziaria, nella forma del Fondo per mutui;
  • euro 27.000.000 per l’erogazione di contributi nella forma di sovvenzione diretta.

Per programmi di investimento di importo complessivo fino a euro 50.000, l’intensità di aiuto è pari al 100% degli investimenti ammissibili.

Per programmi di investimento di importo complessivo compreso tra euro 50.000,01 e 100.000 l’intensità di aiuto pari al 90% degli investimenti ammissibili.

Per programmi di investimento di importo complessivo compreso tra euro 100.000,01 e 150.000 l’intensità di aiuto è pari all’80% degli investimenti ammissibili.

Per le sole piccole imprese che rispettano specifici criteri è possibile prevedere programmi di investimento fino ad euro 250.000, con una intensità di aiuto non superiore all’80% degli investimenti ammissibili.

Le agevolazioni in conto impianti sugli investimenti non possono superare l’importo massimo di euro 120.000 e sono costituite da:

  • a. un contributo a fondo perduto pari al 50% del totale degli investimenti agevolati;
  • b. un prestito rimborsabile pari al 50% del totale degli investimenti agevolati. All’indirizzo internet www.nidi.regione.puglia.it è possibile verificare l’entità e la composizione dell’agevolazione, indicando l’importo dell’investimento previsto.

I prestiti concessi saranno erogati ai destinatari sotto forma di mutui chirografari con le seguenti caratteristiche:

  • Importo massimo: 60.000 euro,
  • Preammortamento: 6 mesi dall’erogazione dell’intero prestito,
  • Durata massima (escluso preammortamento): 60 mesi (84 mesi per mutui superiori ad euro 60.000),
  • Tasso di interesse: fisso, pari al tasso di riferimento UE e comunque non inferiore allo 0,00%.

Investimento minimo

€ 0

Investimento massimo

€ 0

 

TEMPISTICA INVESTIMENTO

L’istanza di accesso alle agevolazioni deve essere preceduta dalla presentazione di una domanda telematica preliminare, da compilare e inviare per via telematica. 

Per la presentazione delle domande preliminari il soggetto proponente si dovrà avvalere del sistema telematico disponibile sul sito Internet www.sistema.puglia.it/nidi.

Le domande preliminari vengono protocollate secondo l’ordine cronologico di invio telematico e sono sottoposte ad una valutazione diretta ad accertarne l’esaminabilità mediante la verifica della completezza e conformità formale e della sussistenza dei requisiti minimi richiesti.

Per tutte le domande esaminabili si procederà alla convocazione di un colloquio di tutoraggio. Per tutte le domande non esaminabili sar inviata al soggetto proponente una comunicazione di decadenza a mezzo Posta Elettronica Certificata o Raccomandata A/R.

Al termine del colloquio sarà rilasciata ai proponenti copia del verbale del colloquio con i soggetti svantaggiati e copia dell’istanza di accesso alle agevolazioni. Alla conclusione dell’iter istruttorio Puglia Sviluppo adotta il provvedimento di concessione provvisoria delle agevolazioni o di inammissibilità.

DATA APERTURA
28/12/2017

DATA CHIUSURA

 

Clausola di esclusione di responsabilità
Warrant Group srl non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il contenuto della scheda e ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale e/o Bollettini Ufficiali Regionali e/o qualsiasi altra pubblicazione ufficiale. Warrant Group S.r.l — Corso Mazzini,11 – 42015 Correggio (RE) Italia – Tel. 0522 7337 – Fax. 0522 692586

Categories

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie e alla conservazione sul tuo dispositivo. Leggi l'Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi