Piemonte: fondo di garanzia femminile e giovanile

AMBITO AGEVOLAZIONE
Regionale

STANZIAMENTO
€ 0

SOGGETTO GESTORE
Regione Piemonte

 

DESCRIZIONE

Fondo di garanzia a sostegnoa dell’ imprenditoria femminile e dell’imprenditoria giovanile finalizzato a favorire l’accesso al credito di piccole imprese.

Possono accedere ai benefici del Fondo, già costituito ai sensi dell’ articolo 8 della l.r. 12/2004 a favore dell’ imprenditoria femminile, esteso con l’art. 30 della l.r. 9/2007 all’imprenditoria giovanile, le piccole imprese femminili e giovanili.

Le imprese a prevalente partecipazione femminile devono essere così formate:

  • ditte individuali: il titolare deve essere donna;
  • società di persone e cooperative: almeno il 60% dei soci devono essere donne;
  • società di capitali: almeno i 2/3 delle quote devono essere detenute da donne e l´organo di amministrazione deve essere composto da donne per almeno i 2/3.

Le imprese a prevalente partecipazione giovanile devono essere così formate:

  • ditte individuali: il titolare deve essere un giovane tra i 18 e i 35 anni di età;
  • società di persone e cooperative: almeno il 60% dei soci devono essere giovani tra i 18 e i 35 anni di età;
  • società di capitali: almeno i 2/3 delle quote devono essere detenute da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni  e l´organo di amministrazione deve essere composto da giovani di età tra i 18 e i 35 anni per almeno i 2/3.

 

BENEFICIARI E FINALITA’

BENEFICIARI
Consorzio; Impresa o Professionista; Cooperativa

DIMENSIONE BENEFICIARI
micro impresa; piccola impresa

SETTORE
Industria; Turismo; Commercio; Costruzioni; Audiovisivo; Servizi; ICT; Trasporti; Energia; Sanità; Cultura; Farmaceutico; Alimentare

 

INCENTIVI E SPESE

TIPOLOGIA AGEVOLAZIONE
Finanziamento; Garanzia

L’agevolazione si sostanzia nella concessione di un finanziamento bancario a condizioni di particolare favore, Euribor 3 mesi + 1,25 spread, erogato da un Istituto di credito convenzionato con Finpiemonte, che sarà garantito per l’80% dal Fondo di garanzia a costo zero. Il fondo opera come garanzia "sostitutiva", per cui la banca non potrà chiedere ulteriori garanzie al soggetto beneficiario.
Il prestito deve essere rimborsato, a rate trimestrali, all’Istituto di credito nel termine massimo di 36 mesi (di cui 6 mesi di preammortamento) per i finanziamenti di importo pari od inferiore a 20.000 euro e nel termine massimo di 60 mesi (di cui 12 mesi di preammortamento) per i finanziamenti di importo pari od inferiore al tetto massimo di finanziamento di 40.000 euro.

Le agevolazioni disposte dalla presente norma verranno concesse nel rispetto della disciplina comunitaria "de minimis" attualmente in vigore. L´agevolazione non è cumulabile con altre agevolazioni pubbliche fatta eccezione per tutte le normative che ammettono la cumulabilità con la normativa "de minimis".

I progetti di investimento devono avere importo non inferiore a 5.000 euro e non superiore a 40.000 euro IVA esclusa.

Sono considerate ammissibili le spese che si sostanziano in:

  • acquisto di hardware e software;
  • acquisto di macchinari, attrezzature, impianti e arredi;
  • acquisto di autonegozi e automezzi per trasporto di cose inerenti l´attività aziendale;
  • opere murarie, impianti elettrici, idraulici e ristrutturazioni murarie in genere, necessarie e funzionali al progetto;
  • spese in conto gestione relative a:
    – materie prime;
    – semilavorati;
    – prodotti finiti;
    – spese per locazione;
    – spese per formazione e qualificazione del personale;
    – spese per prestazione di servizi;
  • spese generali supplementari nel limite del 10% della spesa complessiva ritenuta ammissibile.

Non sono ritenuti ammissibili:

  • i beni acquisiti o da acquisire in leasing;
  • le spese sostenute per l´utilizzo di un marchio in franchising.

Opere Murarie; Impianti e Macchinari; Software; Spese generali; Formazione personale

Investimento minimo

€ 5.000

Investimento massimo

€ 40.000

 

TEMPISTICA INVESTIMENTO

Il progetto di investimento deve concludersi nell´arco temporale di 24 mesi dall´erogazione del prestito e deve essere rendicontato con le modalità indicate dall´Ente gestore al momento dell´emissione della garanzia.

Sono considerate ammissibili le spese sostenute a partire nei sei mesi antecedenti la data di presentazione della domanda.  Le spese agevolate devono rimanere a disposizione della società beneficiaria fino al pagamento dell´ultima rata del finanziamento, pena la revoca della garanzia concessa.

DATA APERTURA

DATA CHIUSURA

 

Clausola di esclusione di responsabilità
Warrant Group srl non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il contenuto della scheda e ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale e/o Bollettini Ufficiali Regionali e/o qualsiasi altra pubblicazione ufficiale. Warrant Group S.r.l — Corso Mazzini,11 – 42015 Correggio (RE) Italia – Tel. 0522 7337 – Fax. 0522 692586

Categories

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie e alla conservazione sul tuo dispositivo. Leggi l'Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi