MSE: DM 24 settembre 2014, nuovo Regime Smart e Start

AMBITO AGEVOLAZIONE
Nazionale

STANZIAMENTO
€ 140.500.000

SOGGETTO GESTORE
Invitalia – Ministero dello Sviluppo economico

 

DESCRIZIONE

Nuovo regime di aiuto Smart&Start per la concessione di agevolazioni alle start-up innovative.

Nella Gazzetta ufficiale del 18 ottobre 2017 è stato pubblicato il decreto del 9 agosto 2017, con cui il Ministero dello Sviluppo economico ha apportato modifiche al regime di aiuto in oggetto. 

Con il decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 24 settembre 2014, si è proceduto al riordino dell’intervento Smart&Start.

Il nuovo regime di aiuto si applica in tutto il territorio nazionale, anziché nelle sole Regioni del Mezzogiorno e nelle aree del cratere Aquilano.

Gli incentivi sono destinati alle start-up innovative iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese e costituite da non più di 4 anni e alle persone fisiche che vogliono avviare una nuova impresa innovativa.

L’agevolazione è destinata a sostenere i programmi d’investimento e costi d’esercizio nell’ambito di piani d’impresa:

  • caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo e/o
  • mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale e/o
  • finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.

Risorse

Per la concessione delle agevolazioni sono utilizzate:

  • a) le disponibilità finanziarie che residuano dall’attuazione del decreto del Ministro dello sviluppo economico 6 marzo 2013 a valere sulla dotazione del PON “Ricerca e Competitività” 2007 -2013, pari a iniziali euro 50.000.000, sulle risorse liberate rivenienti dal PON “Sviluppo Imprenditoriale Locale” 2000-2006, pari a iniziali euro 100.000.000, e sulle risorse di cui all’articolo 3, comma 1, lettera a) del decreto del Ministro per la coesione territoriale 8 aprile 2013 destinate al finanziamento di progetti per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative e di spin off della ricerca nel territorio del cratere sismico aquilano;
  • b) ulteriori euro 40.000.000 a valere sulle risorse liberate rivenienti dal suddetto PON “Sviluppo Imprenditoriale Locale” 2000-2006;
  • c) risorse, per un importo di euro 70.000.000, a valere sul Fondo per la crescita sostenibile di cui all’articolo 23 del decreto-legge n. 83 del 2012.

Il valore complessivo dei fondi effettivamente disponibili è stimato in circa 200 milioni di euro.

___________

Nella Gazzetta ufficiale del 15 febbraio 2016 è stato pubblicato il decreto del 17 dicembre 2015 con cui il Ministero dello Sviluppo economico ha rifinanziato il bando con 20 milioni di euro a favore delle iniziative localizzate nelle Regioni del Centro-Nord.

____________

Nella Gazzetta ufficiale del 20 ottobre 2016 è stato pubblicato il decreto del 9 agosto 2016, con cui il Ministero dello Sviluppo economico ha rifinanziato il bando con 45,5 milioni di euro a valere sul PON Imprese 2014-2020 a favore delle iniziative localizzate nelle Regioni del Mezzogiorno.

____________

Nella Gazzetta ufficiale del 20 ottobre 2016 è stato pubblicato il decreto del 9 agosto 2016, con cui il Ministero dello Sviluppo economico ha rifinanziato il bando con 45,5 milioni di euro a valere sul PON Imprese 2014-2020 a favore delle iniziative localizzate nelle Regioni del Mezzogiorno.

______________

Secondo quanto stabilito dalla Legge di Bilancio, n. 232 del 11 dicembre 2016, pubblicata in Gazzetta ufficiale n. 297 del 21 dicembre 2016, per il finanziamento delle iniziative di cui al bando in oggetto e’ autorizzato lo stanziamento di 47,5 milioni di euro per l’anno 2017 e 47,5 milioni di euro per l’anno 2018.

______________

Nella Gazzetta ufficiale del 18 ottobre 2017 è stato pubblicato il decreto del 9 agosto 2017, con cui il Ministero dello Sviluppo economico ha apportato modifiche al regime di aiuto in oggetto. 

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al decreto le start-up innovative costituite da non più di 60 mesi.

 

BENEFICIARI E FINALITA’

BENEFICIARI
Impresa o Professionista; Privato; Cooperativa

DIMENSIONE BENEFICIARI
micro impresa; piccola impresa; media impresa;

SETTORE
Industria; Turismo; Commercio; Costruzioni; Audiovisivo; Servizi; ICT; Trasporti; Energia; Sanità; Cultura; Sociale – No Profit – Altro; Farmaceutico; Alimentare

 

INCENTIVI E SPESE

TIPOLOGIA AGEVOLAZIONE
Contributo; Finanziamento

La tipologia di agevolazione prevista dal nuovo Smart&Start è un finanziamento a tasso zero, da restituire in 8 anni, che potrà arrivare fino al 70% dell’investimento totale e salire all’80% in caso di start-up costituita esclusivamente da donne o da giovani o se al suo interno c’è almeno un dottore di ricerca italiano che sta lavorando all’estero e sceglie di rientrare in Italia.

Il valore minimo dell’investimento è pari a 100mila euro, mentre la soglia massima passa da 500 mila euro a 1,5 milioni di euro.

Oltre ai finanziamenti, per le start-up con sede nel Mezzogiorno e nel Cratere sismico dell’Aquila sono previsti contributi a fondo perduto fino al 20% dell’investimento ammesso.

Infine, le start-up costituite da non più di 12 mesi potranno beneficiare di un servizio di tutoring tecnico-gestionale.

Il valore dei servizi è pari, per singola impresa, a:

  • 15mila euro per le imprese localizzate nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e nel territorio del cratere sismico aquilano;
  • 7.500 euro per le imprese localizzate nel restante territorio nazionale.

Impianti e Macchinari; Brevetti; Software; Costi del personale

Investimento minimo

€ 0

Investimento massimo

€ 0

 

TEMPISTICA INVESTIMENTO

Con il decreto del Ministro dello sviluppo economico del 24 settembre 2014, si è proceduto al riordino dell’intervento Smart & Start.

Le domande di agevolazione a valere sul nuovo intervento potranno essere presentate solo a partire dalla data indicata nella circolare ministeriale di prossima adozione.

________________

Con Circolare n. 68032 del 10 dicembre 2014, pubblicata l’11 dicembre 2014 sul sito del MISE, sono stati definiti i termini per la presentazione delle domande di agevolazione. Le domande di agevolazione potranno essere presentate dal 16 febbraio 2015 alle ore 12 esclusivamente per via elettronica, utilizzando la procedura informatica messa a disposizione sul sito internet www.smartstart.invitalia.it secondo le modalità e gli schemi ivi indicati; tali schemi saranno resi disponibili dal Soggetto gestore in un’apposita sezione del sito sopra indicato almeno 10 giorni prima dell’apertura dello sportello.

___________

In data 5 febbraio 2015 Invitalia ha pubblicato la modulistica e il facsimile della domanda, oltre a una guida per la presentazione della richiesta di finanziamento, in vista dell’apertura del bando prevista per il 16 febbraio 2015.

DATA APERTURA
16/02/2015

DATA CHIUSURA

 

Clausola di esclusione di responsabilità
Warrant Group srl non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il contenuto della scheda e ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale e/o Bollettini Ufficiali Regionali e/o qualsiasi altra pubblicazione ufficiale. Warrant Group S.r.l — Corso Mazzini,11 – 42015 Correggio (RE) Italia – Tel. 0522 7337 – Fax. 0522 692586

Categories