Calabria: GAL Serre Calabresi – avviamento nuove attivita’ non agricole – Misura 6.2.1 PSR 2014-2020 – Anno 2019

AMBITO AGEVOLAZIONE
Locale

STANZIAMENTO
€ 73.364.185

SOGGETTO GESTORE
GAL Serre Calabresi

 

DESCRIZIONE

Bando del GAL Serre Calabresi relativo al tipo d’intervento 6.2.1 – Aiuto all’avviamento per nuove attività non agricole nelle aree rurali, PSR 2014-2020.

L’avviso è mirato a promuovere e sostenere le attività economiche extra-agricole che si insediano nelle aree rurali del GAL Serre Calabresi per favorire il processo di rafforzamento dell’economia e dell’occupazione.

In particolare si intende sostenere l’avvio di nuove imprese innovative negli ambiti strategici che riguardano:

  • la valorizzazione delle produzioni tipiche territoriali;
  • i processi di sviluppo integrato del territorio e del potenziale delle risorse umane;
  • il sostegno alla ricerca delle aree interne del territorio per frenare lo spopolamento. 

Il sostegno è riconosciuto per interventi localizzati nel territorio del GAL Serre Calabresi, di cui fanno parte i seguenti Comuni: Amaroni, Argusto, Badolato, Borgia, Caraffa di Catanzaro, Cardinale, Cenadi, Centrache, Chiaravalle Centrale, Cortale, Davoli, Gagliato, Gasperina, Girifalco, Guardavalle, Isca sullo Ionio, Jacurso, Maida, Montauro, Montepaone, Olivadi, Palermiti, Petrizzi, San Floro, San Pietro a Maida, San Sostene, Santa Caterina dello Ionio, Sant’Andrea Apostolo dello Ionio, San Vito sullo Ionio, Satriano, Soverato, Squillace, Stalettì, Torre di Ruggiero, Vallefiorita.

I beneficiari del bando sono:

  • Agricoltori che avviano nuove attività extra-agricole in aree rurali,
  • Coadiuvanti familiari che diversificano la loro attività avviando nuove attività extra-agricole in area rurale,
  • Microimprese e piccole imprese che avviano nuove attività extra-agricole nelle aree rurali,
  • Persone fisiche che avviano nuove attività extra-agricole nelle aree rurali.

Gli interventi ammissibili sono:

  • A.1.2 “L’arte della materia locale. L’artigianato fra tradizione e innovazione” che si propone di rafforzare il sistema economico extra-agricolo all’interno delle aree rurali, puntando sulla creazione di nuova imprenditorialità innovativa che, si ritiene, possa essere attrattiva per i giovani, contribuendo a mantenerli nelle aree rurali e perseguendo, contestualmente, l’innovazione della struttura socio-economica in tali aree. L’intervento sostiene, quindi, le start-up per nuove imprese innovative, nell’ambito delle attività artigianali tradizionali, per favorire il processo di rafforzamento dell’economia e dell’occupazione. 
  • B.1.2 “Innovalia. Incubatore di idee per la crescita sociale ed economica” che si propone di offrire, attraverso la creazione di micro o piccole imprese, nuove opportunità di sviluppo puntando sulla capacità di innovare economia rurale, favorendo quindi la creazione di nuova imprenditorialità. Gli obiettivi specifici dell’intervento sono quelli di incrementare la diversificazione delle fonti di reddito e dell’occupazione nelle zone rurali, promuovendo l’introduzione di elementi di innovazione e sostenibilità nell’uso delle risorse fisiche, naturali e agricole, grazie alla diffusione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, grazie all’attivazione di servizi di utilità sociale, con vantaggio indiretto per le collettività rurali e favorendo l’ingresso di giovani e donne nel mercato del lavoro.
  • B.2.4 “Progetti pilota per servizi di assistenza domiciliare integrata per anziani, disabili, famiglie e per l’inclusione” attiene all’innovazione nella definizione di servizi sociali per persone con disagio. L’innovazione dovrà riguardare la ricerca di soluzioni per dare risposte mirate ai specifici bisogni rilevati nel territorio a carico di soggetti svantaggiati. L’intervento propone, altresì, una riduzione del grado di isolamento delle popolazioni rurali attraverso l’offerta di servizi tesi al miglioramento della qualità della vita. I servizi da attivare con forme innovative, dovranno essere strettamente integrati con il territorio, e dovranno essere svolti principalmente presso il domicilio dell’utente, gli stessi dovranno essere i a persone anziane, disabili e a nuclei familiari problematici in condizioni di disagio e di fragilità, permanente o temporaneo, impossibilitate a svolgere in modo autonomo le funzioni quotidiane fondamentali.
  • D.1.1. “Progetti pilota per servizi di assistenza domiciliare integrata per anziani, disabili, famiglie” che persegue le stesse finalità ed obiettivi dell’intervento B.2.4 ma, nell’ambito della Strategia Regionale per le Aree Interne, recepita ed integrata nel PAL SPES, può essere attivato solo nei Comuni dell’area GAL che ricadono nella zonizzazione della SRAI.

L’importo a bando è pari a 733.641,85 euro.

 

BENEFICIARI E FINALITA’

BENEFICIARI
Consorzio; Impresa o Professionista; Privato; Cooperativa

DIMENSIONE BENEFICIARI
micro impresa; piccola impresa; media impresa;

SETTORE
Servizi; Agricoltura; Cultura; Sociale – No Profit – Altro

 

INCENTIVI E SPESE

TIPOLOGIA AGEVOLAZIONE
Contributo

Il sostegno è concesso sotto forma di premio forfettario nel limite massimo 40 mila euro per il singolo progetto.

L’erogazione si attua in due rate decrescenti secondo la seguente modalità:

  • 60% dell’importo, successivamente all’accettazione del sostegno, previa costituzione di polizza fideiussoria, pari al 100% del valore dell’anticipo;
  • 40% dell’importo, a saldo, dopo la verifica della corretta attuazione del piano aziendale.

Investimento minimo

€ 0

Investimento massimo

€ 0

 

TEMPISTICA INVESTIMENTO

Le domande devono essere presentate, attraverso il portale SIAN entro il termine dell’8 luglio 2019

DATA APERTURA

DATA CHIUSURA
08/07/2019

 

Clausola di esclusione di responsabilità
Warrant Hub S.p.A. non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il contenuto della scheda e ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale e/o Bollettini Ufficiali Regionali e/o qualsiasi altra pubblicazione ufficiale. Warrant Hub S.p.A — Corso Mazzini,11 – 42015 Correggio (RE) Italia – Tel. 0522 7337 – Fax. 0522 692586

Categories

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie e alla conservazione sul tuo dispositivo. Leggi l'Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi