Abruzzo: interventi creditizi per lo sviluppo delle imprese artigiane e dell’occupazione – L.R. 23/2009

AMBITO AGEVOLAZIONE
Regionale

STANZIAMENTO
€ 0

SOGGETTO GESTORE
Regione Abruzzo

 

DESCRIZIONE

La Regione, al fine di favorire lo sviluppo delle attività produttive, l’espansione dei livelli occupazionali e l’ammodernamento tecnico del tessuto produttivo, in attuazione degli indirizzi programmatici adottati, agevola l’accesso al credito alle imprese artigiane.

Con deliberazione n. 541 del 29 agosto 2012, pubblicata sul BUR n. 52 del 3 ottobre 2012, sono state approvate le modifiche alla L.R. 30 ottobre 2009, n. 23 Parte Terza Titolo III "Contributi per il finanziamento di iniziative promosse e realizzate dalle Associazioni di categoria artigiane".

A questo fine, ai sensi dell’art. 43 Titolo II della L. R. 23/2009, gli strumenti di intervento della Regione comprendono:
  • ai sensi del comma 2, lett. a), contributi in conto interesse sulle operazioni di finanziamento a favore delle imprese artigiane ai sensi dell’art. 37 della Legge 25 luglio 1952, n. 949, e contributi in conto canoni sulle operazioni di locazioni finanziarie ai sensi della Legge n. 21 maggio 1981, n. 240 (detti interventi agevolativi sono gestiti da Artigiancassa Spa, in regime di concessione, per conto della Regione Abruzzo).
  • ai sensi del comma 2, lett. b), contributi in conto interessi per crediti a medio termine garantiti dai confidi, finalizzati ad agevolare la costruzione, la ristrutturazione, l’ampliamento dell’immobile adibito all’attività aziendale, l’acquisto di macchine, impianti ed attrezzature anche usate;

  • ai sensi del comma 2, lett. c), contributi in conto canoni, per operazioni di locazione finanziaria effettuate dalle società di leasing, per le quali non siano stati richiesti o ottenuti i contributi di cui alla lett. a), finalizzati ad agevolare l’acquisizione di laboratori, impianti, macchine ed attrezzature idonee all’aggiornamento tecnologico e al potenziamento delle attività delle imprese artigiane.

Possono beneficiare degli interventi agevolativi:

  • le imprese artigiane, costituite anche in forma cooperativa o consortile, iscritte nel Registro Imprese;
  • gli aspiranti imprenditori artigiani, a condizione che ottengano l’iscrizione nel Registro Imprese con la denominazione diimpresa artigiana entro 12 mesi dalla data di presentazione della domanda di finanziamento agevolato alla Società;
  • le imprese femminili artigiane, ai sensi della Legge 215/92, ovvero aspiranti imprenditrici artigiane.

 

BENEFICIARI E FINALITA’

BENEFICIARI
Consorzio; Impresa o Professionista; Privato; Cooperativa

DIMENSIONE BENEFICIARI
micro impresa; piccola impresa; media impresa;

SETTORE
Industria; Turismo; Commercio; Costruzioni; Audiovisivo; Servizi; ICT; Trasporti; Energia; Agricoltura; Cultura; Farmaceutico; Alimentare

 

INCENTIVI E SPESE

TIPOLOGIA AGEVOLAZIONE
Contributo; Finanziamento

I contributi in conto interesse sulle operazioni di finanziamento/contributi in conto canoni sulle operazioni di locazioni finanziariea favore delle imprese artigiane sono integrati, qualora:

  • comportino l’assunzione di nuovo personale, da un bonus una tantum pari all’1,50% del costo annuo lordo, nel limite massimo di 1.000 euro;
  • siano garantite nella misura minima del 30% da un Confidi, da un contributo una tantum a fondo perduto pari all’1,50% dell’importo dell’operazione agevolata, nel limite massimo del costo sostenuto dall’impresa per accedere alla specifica garanzia.
Qualunque sia il maggior importo del finanziamento/dell’operazione di locazione finanziaria, quello massimo ammissibile al contributo in conto interessi è stabilito in 500.000 euro.
Nel caso di impresa cooperativa l’importo massimo ammissibile al contributo in conto interessi è stabilito in 100.000 euro per ogni socio che partecipi personalmente e professionalmente al lavoro dell’impresa.
Sono esclusi dagli interventi agevolativi le operazioni di finanziamento/di locazione finanziaria di beni con valore di importo inferiore a 10.329,14 euro.
Il contributo in conto interessi/conto canoni è determinato in misura percentuale al tasso di riferimento vigente alla data di stipula del contratto di finanziamento.
I contributi in conto interessi per crediti a medio termine garantiti dai confidi sono concessi nella misura forfettaria del 7% dell’importo delle operazioni stesse, nella misura massima di 15.000 euro.

I contributi in conto canoni, per operazioni di locazione finanziaria effettuate dalle società di leasing sono concessi, forfetariamente e in un’unica soluzione, nella misura del 12% del valore originario dei beni oggetto della locazione, a parziale copertura dei canoni anticipati al momento della firma del contratto, o, comunque, del primo canone corrisposto, nella misura massima di 10.000 euro.

Consulenze; Opere Murarie; Impianti e Macchinari; Brevetti; Software; Formazione personale

Investimento minimo

€ 0

Investimento massimo

€ 0

 

TEMPISTICA INVESTIMENTO

Le disposizioni attuative sono predisposte secondo la procedura valutativa cosidetta "a sportello".
Le domande per accedere ai contributi in conto interesse sulle operazioni di finanziamento/contributi in conto canoni sulle operazioni di locazioni finanziarie devono essere inviate alla Sede regionale Artigiancassa dell’Abruzzo entro il termine di 6 mesi dalla data di decorrenza del contributo, ovvero di 12 mesi per l’aspirante imprenditore.
Il contributo decorre,

  • quando è in conto interessi, dalla data di erogazione del finanziamento, a condizione che a tale data la spesa sia stata sostenuta e l’investimento sia stato destinato ai fini aziendali;
  • quando è in conto canoni, dalla consegna del bene e nel caso di più beni dalla consegna dell’ultimo bene; tale data è quella di sottoscrizione del verbale di consegna e constatazione.

Le domande per accedere ai contributi in conto interessi per crediti a medio termine garantiti dai confidi devono essere spedite alla Giunta Regionale Direzione Sviluppo Economico Servizio Sviluppo dell’Artigianato, per il tramite dei Confidi di appartenenza, entro 12 mesi dalla concessione del finanziamento da parte dell’Istituto di credito mutuante.

Le domande per accedere ai contributi in conto canoni, per operazioni di locazione finanziaria effettuate dalle società di leasing devono essere spedite alla Giunta Regionale Direzione Sviluppo Economico Servizio Sviluppo dell’Artigianato entro 6 mesi dal perfezionamento delle operazioni di locazione finanziaria.

DATA APERTURA

DATA CHIUSURA

 

Clausola di esclusione di responsabilità
Warrant Group srl non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il contenuto della scheda e ricorda che fanno fede unicamente i testi della legislazione pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale e/o Bollettini Ufficiali Regionali e/o qualsiasi altra pubblicazione ufficiale. Warrant Group S.r.l — Corso Mazzini,11 – 42015 Correggio (RE) Italia – Tel. 0522 7337 – Fax. 0522 692586

Categories

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie e alla conservazione sul tuo dispositivo. Leggi l'Informativa sulla privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi